Il ponte tibetano più lungo del mondo sarà in Val Brembana, pronto entro fine estate 

Finanziato dalla Regione Lombardia, il ponte tibetano di Dossena – che si estenderà per 505 metri – sarà il più lungo del mondo. Il progetto sarà pronto entro fine estate

A Dossena, in Val Brembana, sono iniziati i lavori lavori di costruzione di quello che sarà il ponte tibetano più lungo del mondo, che misurerà ben 505 metri. Il ponte, che avrà un’altezza massima di 120 metri, collegherà il centro del paese della Bergamasca con il roccolo della corna bianca, sorvolando la cava di gesso. Percorrendo il ponte a pedata discontinua e senza tiranti laterali si potranno ammirare i suggestivi paesaggi Prealpi Orobiche, con vista sulle vette dei monti La Grigna, Gioco, Alben e Arera, fino al fondovalle di San Pellegrino. L’opera, finanziata dalla Regione Lombardia, dovrebbe essere pronta entro la fine dell’estate.

A Dossena (Bg) iniziano i lavori per la realizzazione del ponte tibetano (a pedata discontinua e senza tiranti laterali)…

Posted by Lombardia Notizie Online on Monday, June 7, 2021

Leggi anche: Ponte nel Cielo: nel cuore della Valtellina il ponte tibetano più alto d’Europa

503 metri da percorrere in sicurezza

Il ponte sarà realizzato con sette funi d’acciaio (due per il sostegno delle pedate intervallate dal vuoto, due per il corrimano e tre come funi di sicurezza). Il percorso sarà praticabile esclusivamente indossando un’imbragatura e sarà previsto l’inserimento di una linea vita continua che, attraverso l’utilizzo di un moschettone, permetterà di percorrere i 505 metri in sicurezza. A costituire l’elemento cardine del progetto è il recupero di una parte del tracciato dell’antica Via Mercatorum, una rete di sentieri e mulattiere che attraversano alcune zone della bergamasca, percorse dai mercanti in epoca medievale.

ponte tibetano dossena

@Regione Lombardia

Rilancio del turismo a Dossena

La realizzazione del ponte tibetano più lungo del mondo rientra in un percorso strutturato di rilancio del turismo a Dossena, attraverso un piano a lungo termine di sviluppo ideato da quattro giovani cittadini, che hanno trovato il sostegno economico da parte della Regione Lombardia.

Il ponte tibetano da record sarà in grado di calamitare flussi turistici e accendere l’interesse attorno a un luogo meraviglio come Dossena. – commenta Claudia Maria Terzi, assessora regionale delle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi – Un modo straordinario per fruire di un paesaggio e di un contesto ambientale incantevole. Da bergamasca, avevo sensibilizzato la Giunta regionale in ordine all’importanza di sostenere economicamente non solo la realizzazione del ponte ma un complessivo progetto di rilancio del turismo e di riqualificazione territoriale. Il ponte, unitamente ad altri interventi di valorizzazione, sarà un volàno per lo sviluppo del turismo e, dunque, dell’economica della zona. Con ricadute benefiche per l’indotto della Valle Brembana. E non solo di Dossena. Abbiamo un patrimonio di bellezza e di possibilità che non dobbiamo disperdere

Oltre alla costruzione del ponte tibetano più lungo del mondo, il piano prevede la riqualificazione di strutture ricettive esistenti e la realizzazione di nuovi interventi e servizi e la valorizzazione del paesaggio. In questo ultimo ambito rientra anche l’area mineraria Paglio Pignolino nella quale sono terminati i lavori di ristrutturazione delle casette esterne, quelli per la riqualificazione delle aree interne delle miniere e la realizzazione del parco avventura in miniera, con ponti sospesi, pareti in aderenza e voli in carrucola.

Fonte: Regione Lombardia

Leggi anche:

da greenme