Infrastrutture, Salvini “Per sbloccarle serve contributo dei privati”

FIRENZE (ITALPRESS) – “E’ fondamentale il contributo dei privati perchè se pensiamo che il solo Stato tiri fuori le centinaia di miliardi che servono per sbloccare tutte le infrastrutture ferme non andiamo a casa”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Matteo Salvini, a margine di un evento.
“Lavoreremo al ministero per attrarre anche fondi privati – ha aggiunto – A me piacerebbe che il Mit diventasse uno sportello dei sindaci e che possano intervenire anche i privati con dei finanziamenti, perchè dal ponte sullo Stretto alle infrastrutture fiorentine c’è bisogno che il privato aiuti il pubblico dove è possibile”. Secondo il vicepremier “la partnership pubblico-privato, soprattutto in un momento di difficoltà economica per tanti è fondamentale”. Salvini ha anche annunciato che “uno dei miei obiettivi, superata questa fase di emergenza economica, è lanciare un nuovo Piano casa. Il tema casa è una delle emergenze nazionali e dipende dal mio ministero. Quindi lanciamo un nuovo piano chiedendo dei contributi anche a privati: fondi di previdenza, enti assicurativi, che vogliono investire non per speculare ma nel medio e lungo termine su un’infrastruttura, su un quartiere, su una scuola, su un ponte. Se un fondo pensione invece di investire all’estero qualche miliardo lo investe in quello che è sicuro, il mattone, penso che il mio ministero abbia l’obbligo di essere uno sportello aperto a chi crede nell’Italia”.
(ITALPRESS).
-foto Italpress-

Lascia un commento